Home » cultura » Hugo Cabret

Hugo Cabret

Questo film di Martin Scorsese è l’adattamento di “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret” scritto da Brian Selznick. Il protagonista è un bambino che, rimasto orfano, viene preso in custodia da uno zio che lavora presso la stazione di Parigi. Quando lo zio misteriosamente scompare Hugo ne assume il ruolo occupandosi di regolare gli orologi della stazione e  dedicandosi a tentare di riparare l’uomo meccanico unica eredità lasciatagli dal padre. Per poter aggiustare i meccanismi ruba gli attrezzi nel negozio di giocattoli della stazione, ma un giorno viene colto in flagrante dal burbero proprietario che, per punirlo, gli sottrae il quaderno di appunti di suo padre. Alla disperata ricerca del taccuino Hugo conosce la figlia adottiva dell’uomo e indagando con lei riuscirà ad aggiustare l’automa e decifrare il messaggio contenuto dentro di esso: in realtà il giocattolaio è Georges Meliès, il padre degli effetti speciali e dell’animazione cinematografica. Il film è una dichiarazione di amore incondizionato nei confronti del cinema e dell’uomo che ne è stato uno dei più grandi esponenti del passato appunto Georges Meliès, l’inventore dei sogni. La storia del bambino a mio avviso in alcuni punti sfiora delle vette da dramma dickensiano che il regista ci avrebbe potuto risparmiare senza danneggiare la storia, ma complessivamente mi è piaciuto molto.

Nota cinofila: nella parte del minaccioso cane dell’ispettore, Maximillian, sono stati utilizzati tre dobermann (Blackie, Enzo e Borsalino). Da bassottista non posso non nominare tra i protagonisti della storia due bassotti a pelo lungo Frick ed Emilie coordinati dall’addestratrice Mathilde de Cagny:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...