Home » in cronaca » Piccoli passi per grandi misteri

Piccoli passi per grandi misteri

Identificato da Sabrina Minardi l’uomo che telefonò a casa Orlandi 6 giorni dopo il rapimento di Emanuela. Si tratterebbe di un pregiudicato affiliato alla Banda della magliana. La Minardi ha dichiarato che la ragazza fu uccisa qualche mese dopo il sequestro e che il cadavere, messo in un sacco, fu gettato assieme a un altro in una betoniera in un cantiere aperto a Torvaianica. Perchè alla donna è stato fatto ascoltare il nastro soltano adesso dopo 26 anni?

Annunci

One thought on “Piccoli passi per grandi misteri

  1. Troppi insabbiamenti, spesso la scomparsa di Emanuela è stata associata alla banda della magliana, forse anche perchè uno della banda è sepolto nella basilica  di Sant’Apollinare, che a quanto pare fa parte di un più ampio complesso dove tra l’altro all’epoca si trovava la scuola di musica di Emanuela, ma oltre a lei dovremmo ricordare anche la strana sparizione di Mirella Gregori, avvenuta sempre a Roma circa un mese prima…
    Sarebbe ora che queste famiglie conoscessero la verità sul perchè le loro figlie/sorelle siano state inghiottite nel nulla…
    Pam

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...