Home » casa gorgoglio » Pasquetta al crotto

Pasquetta al crotto

Per il giorno di pasquetta abbiamo programmato una gita a Chiavenna, pranzeremo in un caratteristico crotto: si tratta di cavità naturali della roccia sorte sui resti di antiche frane che si sono staccate dai versanti della vallata, hanno come caratteristica la temperatura costante dagli 8 ai 12 gradi estate ed inverno. La particolarità di queste grotte è una corrente d’aria costante, detta “sorel” che soffia da petrugi nella grotta che mantiene bassa la percentuale di umidità, tanto che i crotti sono usati da secoli per la conservazione di formaggi, salumi e vini. Alcuni sono stati trasformati in luoghi aperti al pubblico, come ristoranti. Al crotto è legata una vera e propria filosofia dello stare insieme: per diffondere lo spirito di questo luogo, nel 1956 a Chiavenna nacque la Sagra dei crotti, che fino al 1960 fu un complemento di una gara podistica nazionale. Dal 1965 l’evento enogastronomico è diventato indipendente e offre la possibilità di degustare i prodotti della tavola locale – gnocchetti bianchi, costine, polenta, bresaola, vino, ecc -, con contorno di musica, balli e mostre. Oggi la Sagra si svolge nel secondo fine settimana di settembre e attira gente da tutta Italia e dall’estero.
Per tutte le informazioni sulla Valchiavenna e la Valtellina http://www.vaol.it/

Annunci

One thought on “Pasquetta al crotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...